NUMEROLOGIA - ARTICOLI


La Via dei Numeri nella Vita

Chi è Rita Faccia e come nasce la passione per la numerologia?
Sono una viaggiatrice amante della libertà, alla continua ricerca della conoscenza. Questo è in sintesi il significato numerologico del n. 5 collegato alla mia identità o i nomi (compreso il secondo nome Maria) e cognome di nascita.
Mia madre Tania, si accorse di aspettarmi durante un viaggio. Da quel momento la mia vita è stata un susseguirsi di avvenimenti veloci. I primi 20 anni li ho trascorsi nella città di mio padre, Verona, dove ho seguito studi in ambito turistico. Ho fatto delle esperienze lavorative in tal senso, ma anche in ambito artistico. Sono stata modella all’accademia di Belle Arti a Verona e a Milano (Brera). Ho sempre avuto il desiderio di comunicare e sperimentare vie nuove, come giocare a scacchi e danzare. La parola “Novità” mi attrae costantemente.

Sperimentare porta a conoscere, a voler sapere sempre più. Per me la scoperta più affascinante e benefica è quella interiore. Ho avuto la fortuna, nel 1996, di vedere un video di Numerologia spiegata da esperti spagnoli. Stavo vivendo quel periodo della vita in cui ci si chiede “Chi sono? Qual’è la mia missione su questa terra e... la sto svolgendo?” Da quel momento mi sono “innamorata” del linguaggio spirituale dei Numeri, nei quali ho trovato le risposte che cercavo. E’ stato l’inizio di uno studio continuo fatto di letture (leggere è la base del sapere) sull’argomento e, di osservazione del significato dei Numeri in relazione a me, al prossimo, all’ambiente, al tempo universale e personale.

Come si suddividono i numeri e qual è la loro funzione nella nostra vita?
La Numerologia o il linguaggio dei numeri è una disciplina millenaria che guida alla conoscenza di se stessi. E’ lo studio del “Numero” dal punto di vista filosofico, non matematico come cifra di calcolo. Nell’Universo tutto ottiene forma per mezzo della divisibilità che è un effetto del numero. Il numero ha il potere di differenziare e qualificare per quantità, dimensioni, forze.                                                                             Noi pensiamo di conoscerci, ma nel codice natale individuale c’è molto di più: la chiave che dona ordine, armonia e successo alla nostra vita.
La Numerologia si basa sui primi 9 numeri dai quali nascono i cicli successivi.
Dal n. 1, unità e sorgente di tutti i numeri, fino al 9 c’è un ciclo di conoscenza da scoprire fatto di caratteristiche, tempi e compiti di vita collegati all’individuo:
1- il pioniere inizia; 2- il diplomatico cura; 3- l’artista espande; 4- lo scientifico costruisce; 5- il viaggiatore sperimenta; 6- il professore progredisce; 7- il filosofo approfondisce; 8- il bancario produce; 9- il missionario conclude.
I numeri si distinguono: in numeri dispari, maschili, attivi, veloci e numeri pari, femminili, ricettivi, lenti. Come scriveva Plotino filosofo egiziano neopitagorico (III sec. d.C.) nel trattato sui Numeri (Enneade VI) i numeri sono movimento e riposo. Quelli dispari sono di movimento-veloci e quelli pari sono di riposo-lenti. Questa distinzione spiega le realizzazioni più o meno veloci del cammino di vita individuale. Una persona la cui somma della data di nascita risulta 1 ha tempi più veloci di una persona la cui somma risulta 4. Il 4, doppio 2 numero pari, reca ritardi.                                                      
Ogni numero, della data di nascita e del nome/i – cognome (a lettera corrisponde numero) rappresenta un’energia spirituale: è il contenitore di profondi significati collegati all’anima umana.                                         I numeri della data di nascita indicano i talenti naturali, il cammino della vita e i tempi (il numero è alla base del tempo) le svolte di realizzazione individuali.  

Il numero del nome e cognome, che risulta dalla somma di tutti i numeri-lettere, indica l’identità della persona, tutte le sue peculiarità fisiche e psicologiche.
La sintesi della data di nascita e del nome cognome esprime la missione della vita.

In che modo si calcolano i numeri fortunati o le date giuste per compiere alcune scelte e quale legame intercorre in questo senso con l'astrologia?
Grazie alla conoscenza dei nostri numeri-tempi possiamo agire al momento opportuno: il famoso kairos di Pitagora. Per conoscere i periodi, le date, le età della vita favorevoli si devono scoprire i numeri principali risultanti dalla data di nascita e dal nome-i cognome. Es: data di nascita di Napoleone Bonaparte nato il 15-8-1769.
Calcoliamo l’essenza spirituale (che è data dalla somma dei numeri) della data o cammino di vita del famoso condottiero e imperatore di Francia. Sommiamo tutti i numeri fino ad arrivare al risultato a numero unico da 1 a 9.
1+5+8+1+7+6+9= 37 3+7= 10 e 1+0= 1
Napoleone aveva il cammino di vita numero 1 che contraddistingue i Pionieri, i Capi che iniziano, inventano, creano e fondano le cose dal niente. I suoi tempi favorevoli erano collegati alle date 1. La sua famosa vittoria della battaglia di Austerlitz, che gli permise di restare sul trono di Francia dal 1804 al 1814, fu combattuta in una data con essenza spirituale 1: il 2-12-1805    
2+1+2+1+8+0+5 = 19 1+9 = 10 e 1+0 = 1.
Questo è un semplice esempio, ma nei libri che ho scritto ho indicato altri personaggi famosi e, si nota la ricorrenza dei numeri di nascita nelle date dei successi personali.
Tutto è collegato nell’Universo e nasce dall’Unità - che in quanto tale è Numero – i pianeti, i giorni della settimana, i colori ... Come tutti noi siamo collegati, importanti e con compiti precisi. La Numerologia parte dai 9 numeri base ma studia tutti i 30 o 31 giorni di nascita del mese. Indica esattamente: le date favorevoli individuali ogni mese; i periodi forti ogni anno nei quali agire; i periodi deboli nei quali attendere e, prepararsi per i periodi forti; i cicli novennali della vita; l’anno personale in corso.    

Quali sono i popoli più importanti che hanno codificato il valore dei numeri che noi utilizziamo?

Lo studio dei Numeri è antichissimo e fu praticato dai Sumeri, gli Assiro-Babilonesi, i Fenici, i Caldei, la Cina antica, l’India, l’Egitto, la Grecia, la Roma imperiale.
I segni dei numeri che conosciamo, sono stati diffusi da matematici e astronomi arabi in occidente nel X secolo, ma nacquero in India a partire dal 400 a.C.
La conoscenza filosofica dei Numeri è dovuta, invece, al grande greco Pitagora e alla sua scuola istituita a Crotone nel 530 a.C. Per Pitagora il Numero era la fonte di ogni sapienza: la matematica, la geometria, l’astronomia e la musica si basano sui numeri. Tutto il nostro mondo occidentale si fonda sul Pitagorismo, poichè il mondo delle idee di Platone deriva da Pitagora. Gli insegnamenti pitagorici, che Platone aveva appreso durante i suoi viaggi in Magna Grecia (da Archita, un vero pitagorico a capo della città di Taranto) indicavano l’importanza del numero-tempo e sono alla base della descrizione del Tempo di Platone nella sua opera il Timeo (IV sec. a.C.). Platone chiamò il tempo l’immagine mobile dell’eternità (che procede secondo la legge del numero) o “Anima Numerante” perchè grazie alla sua percezione noi comprendiamo il prima e il poi, in pratica: “l’Anima numera eternamente, è immortale”.

Quali grandi Maestri Lei ha seguito per apprendere il segreto dei numeri e come si possono utilizzare per superare le malattie od altri problemi legati al lavoro ed alla vita?

Naturalmente il Maestro dei Maestri è Pitagora, con i suoi insegnamenti morali rivolti all’Armonia personale e col prossimo. La prima, si trova conoscendo noi stessi nel profondo; la seconda conoscendo la natura del prossimo (conoscere per comprendere) e trattando gli altri con Concordia e Uguaglianza.          

A Platone e al suo Convivio mi sono ispirata per scrivere l’introduzione del libro “Cuore Numerante - Innamorati dei Numeri di Nascita” che tratta la Numerologia delle affinità di coppia ed interpersonali.  

Altri maestri sono: Plotino; Sant’Agostino; il filosofo Henry Bergson; gli innumerevoli testi di Numerologi internazionali dall’800 ad oggi.
I Numeri-tempi della data di nascita e del nome cognome hanno effetti profondi sulla nostra vita, non sono accidentali e seguono tempi ben precisi. Scoprire il significato del codice di Nascita porta a evolverci caratterialmente, a scoprire la nostra missione di vita e a quale età entra in azione. I Numeri indicano e avvertono, illuminano gli aspetti principali della vita: le attitudini scolastiche e le professioni adatte; i desideri profondi e la personalità esteriore (come ci vedono gli altri); i possibili punti vulnerabili di salute; le cause di determinati avvenimenti che accadono; i tempi degli incontri sentimentali e le relative affinità; i periodi di maggiore o minore fortuna economica; quale ciclo novennale e sfida di vita stiamo vivendo; le affinità interpersonali; le indicazioni per l’anno personale in corso; i numeri favorevoli dell’ambiente-città-casa-lavoro; i numeri ricorrenti.
E’ fondamentale per la riuscita di qualcosa che ci sta a cuore conoscere se siamo in momento-anno o giorno di inizio = 1, di cambiamento = 5, di separazione = 7 ecc. Naturalmente se agiamo in una data 9 o anno personale 9, numero di conclusione, le cose non durano. La Numerologia guida a realizzare noi stessi al momento giusto.
Come diceva Pitagora “Non tutti sono adatti a ricevere e a comprendere la conoscenza”, ma solo quelle anime che hanno affine sensibilità e fede nell’invisibile che muove il mondo. Scoprite il significato e credete nei Vostri Numeri di Nascita, si aprirà un mondo di benefici: il tesoro della conoscenza personale.

Rita Faccia
www.ritafaccia.it
www.numerologiaritafaccia.it


Auguri 2019 - I Numeri del Nuovo Anno


Arriva il nuovo anno e il desiderio di rinascita e speranza. Nuovi propositi e aspettattive accompagnano questo inizio. Il suo numero 2019 sta ad indicare il tempo universale. Per ottenere la sua essenza o energia spirituale si deve sommare 2+0+1+9 fino a ottenere un numero unico da 1 a 9. Il risultato è “12” e 1+2 = “3”.


Questo è il terzo anno del 225° ciclo novennale d.C. che va dal 2017 al 2025. La somma o essenza spirituale del 225 (2+2+5), numero che contraddistingue l’intero ciclo, risulta 9: il numero di fratellanza universale e compimento. Il 9 è un numero di conclusione, anche con eventi drammatici. Per l’inizio di un nuovo ciclo a livello universale dovremo attendere il 2026. 
 Il “3”, risultato del 2019, è la sintesi di quanto fatto nei due anni precedenti, rappresenta espressione ed espansione. Il 3 nel suo lato positivo favorisce: la crescita; la parola felice che unisce; gli studi; le arti; le scienze; l’amicizia e la condivisione per il bene comune. E’ la creatività. Il 3 è collegato ai figli, ai giovani; all’entusiasmo col quale si riesce ad affrontare e superare le prove, poiché animati dalla speranza incrollabile di chi guarda avanti con fede e fiducia. Il 3 pone in collegamento, allarga gli orizzonti, con il sostegno e lo sviluppo di tutte le forme di comunicazione. Come il figlio, che è rappresentato numerologicamente dal 3, è la sintesi e l’espansione della coppia (1 è il padre, 2 la madre), così l’amico indica col suo altruismo lo sviluppo del gruppo e della comunità. Per Pitagora “l’amico è un altro se stesso”. 


Nel lato debole, invece, il 3 è sinonimo di: pettegolezzo; presunzione; esagerazione; tendenza antisociale; difficoltà per i giovani e i bambini; superficialità che non fa tesoro degli errori del passato, personale o storico, riportandoli in superfice.
Vediamo adesso il significato del numero “12”, dal quale nasce il 3 finale della somma- essenza spirituale del 2019. Il 12 come prodotto del 3 – il cielo - per 4 – la terra – ha un significato onnicomprensivo che riguarda tutti i popoli. Rappresenta il continuo divenire delle vicende umane nel tempo: 12 sono le ore del giorno e della notte e, 12 i mesi dell’anno. Il 12 rappresenta i cicli perpetui delle 4 stagioni per i 3 mesi che contengono. 
Gli antichi Egizi fondavano sul 12 l’ordine governativo, nella dodecarchia e, costruivano gli edifici con 12 colonne che rappresentavano le 12 divinità primitive. Furono gli Egizi i primi scopritori dell’anno solare che ripartirono in 12 mesi sull’osservazione delle 12 costellazioni. 
Secondo gli antichi Greci, il 12 rappresentava lo Stato e la città: 12 furono le città che fondarono in Asia e divisero in altrettanti Stati. 
Come si evince nei tempi passati il 12 era considerato un numero di ordine e di governo, di completezza, grazia e giustizia. La giustizia del 12 la richiama Gesù, quando dopo il bacio di Giuda menziona 12 legioni di angeli pronti a sottrarlo all’arresto, se solo lo chiedesse al Padre. E la grazia, con la sua luce rivolta a ogni parte del mondo, è rappresentata dalle 12 stelle della corona che la Madonna porta sul capo.
Nel 12 sono presenti l’energia maschile 1 con l’energia femminile 2, energie complementari e opposte insieme. Nel lato complementare, la creatività e la fiducia in se stessi e nell’avvenire dell’1 si uniscono alla collaborazione e all’equilibrio del 2.

Nel lato opposto, invece, questa combinazione 1 con 2 causa ansia e incertezza nel futuro. Questo si deve alla diversità, tra l’idea-azione determinata dell’1 e l’insicurezza che il 2 ha per natura nella sua dualità davanti al bivio della scelta. Questa insicurezza è data dalla sensibilità dell’energia femminile, che il 2 rappresenta e, che valuta entrambi i lati di una situazione. Il 12 contiene in sè sia l’impazienza tipica dell’1 che la volubilità del 2 che cambia opinione: molte cose possono iniziare per poi essere lasciate a metà. Per i pitagorici “1” indicava l’intelletto e il “2” l’opinione e quindi il mutamento.
Il 12 è una vibrazione di evoluzione spirituale che richiede all’individuo la capacità di adattamento e sacrificio per affrontare prove dolorose, la perdita o l’abbandono di una persona cara, mancanza di lavoro, ristrettezze economiche e difficoltà causate da avvenimenti esterni. Con questo numero si consiglia un approccio filosofico e di assistenza disinteressata al prossimo. Se il 12 è un numero di sacrificio per la redenzione dell’uomo, è vero però che contiene in sè la forza del conforto sia a livello morale che materiale. L’energia del 12 sa creare ponti emozionali fra le persone - grazie a parole e azioni premurose che sollevano l’animo altrui - e dare vita a grandi comunità. Il 12 esprime anche liberazione, protezione, fedeltà. 
Un’ulteriore analisi del 2019 ci porta a considerare il numero “21”, dato dalla somma del numero del millennio 2 + l’anno 19. Il 21 è considerato un numero di perfezione poichè é il prodotto dei sacri numeri 3 - la Trinità e 7 – il numero della Creazione; il 21 riporta alla completezza del creato. In questo senso indica che il ciclo degli avvenimenti ha raggiunto il suo culmine. Il 21 si riferisce alla gente in genere o al contrario ad un personaggio potente e pericoloso. Nel 21 il numero 1, dopo il 20, non segue il giusto ordine progressivo dei numeri: 1,2,3...

Questo “1” può rappresentare, in negativo, quell’individuo che determina le sorti dell’umanità. Il 20 indica la razza umana: il “2” simboleggia la manifestazione della vita (madre e figlio) e lo “0” l’amplifica nel collettivo. Il 20, nel suo lato positivo rappresenta la mente aperta all’accoglienza (come la madre fa col figlio), lo spirito comunitario di fratellanza, la condivisione di emozioni e di mutuo soccorso nelle prove umane. Nel lato negativo invece: arroganza, intolleranza, discriminazioni sociali e razziali, isolamento. Il 2 indica l’unione e la pace oppure la divisione e i conflitti. Lo “0” accentua queste energie. Nel 2018 come anno 20 (2+18) si sono visti entrambi questi comportamenti. Il 20 inoltre è il numero che contraddistingue il millennio e il secolo fino all’anno 2100, poiché precede tutti i futuri anni fino ad allora. 
Torniamo al significato del 21 o il 2019. Secondo l’antico calendario babilonese dell’epoca di Hammurabi XIX secolo a.C. che si basava sulle fasi lunari, il 21 era considerato numero infausto (come il 7, il 14 e il 28) poichè numero statico, al settimo giorno si riposa, e di chiusura di un ciclo che non favorisce nuove attività. Il 21 riporta quindi al 7, numero di perfezione ma anche di distacco, asocialità, rigidità sulle proprie posizioni. Nel suo lato ombra rappresenta divisione, ostilità e lotta, perdità del sentimento di collettività dovuto a valutazioni errate e al timore del cambiamento, rovesci di fortuna. Nel suo lato forte, invece, il 21 rappresenta la connessione col divino e con tutti gli esseri umani; la collaborazione benefica per l’evoluzione umanitaria che arreca prosperità; l’espansione dell’espressione linguistica e artistica. Il 21 nel suo significato di completezza rappresenta l’abbondanza economica oppure all’opposto limitazione della stessa; le attività finanziarie come banche e uffici di borsa sono in primo piano sia in positivo che in negativo.

Allo stesso modo si può assistere alla globalizzazione o alla lotta per i confini dei territori. Come si può notare ogni numero ha una sua vibrazione luce=bene o ombra=male. E’ benefico conoscere i significati delle energie dei numeri per evolvere ed evitare il lato oscuro. 
Veniamo adesso al numero “19” del nuovo anno. Secondo la numerologia “1” è l’inizio e “9” la fine. L’1 rappresenta l’individuo e il 9 la fratellanza umanitaria. Il 9 indica l’amore, la bontà universale, l’armonia con l’ambiente, i viaggi e il contatto con i popoli stranieri. Il 19 contiene le idee dell’individuo = 1 che recano scoperte benefiche per la collettività = 9. Il 19 è un numero di movimento e fiducia; di “progresso” grazie alla condivisione di nuove conoscenze, ed atteggiamenti adattabili e aperti all’incontro. 
Il 9 manifesta una grande energia – come contenitore di tutte le vibrazioni dei numeri da 1 a 9 - ma anche dubbi dovuti alla molteplicità di scelte che rappresenta. Il 9 è in positivo, il numero dell’inclusione con amore di tutte le differenze, indica il rispetto del prossimo e l’altruismo. Fanno parte del 9 le situazioni insolite, le sfide e il coraggio. Nel lato negativo, invece, il 9 si manifesta con l’egoismo, l’intolleranza del prossimo e il razzismo. L’impulso a saltare subito alle conclusioni del 9, può portare al minimo sentore di provocazione, talvolta anche inesistente, a reazioni sbagliate, aggressive e violente. 
Vorrei però vedere il 19 nel suo lato di unione, visto che il 19 è anche il numero del ciclo metonico (dall’astronomo greco Metone). Questo ciclo indica, ogni 19 anni, l’inizio nello stesso giorno dell’anno solare e lunare, quindi energia maschile e femminile insieme. Inoltre questa congiunzione ha una forte influenza sulla ripetizione degli stessi eventi in cicli periodici. Il 19 è considerato un numero karmico nel quale c’è l’effetto positivo o negativo di azioni compiute in passato. Secondo la numerologia il 19 è considerato un numero fortunato, solare, di amore e conoscenza, di comunicazione e aiuto al prossimo. Nel 2019 possono avvenire eventi straordinari ed indimenticabili o ostacoli insormontabili. Ci sono delle lotte da compiere per il bene universale - la liberazione degli oppressi e gli aiuti umanitari - per arrivare a una positiva resa dei conti nel 2020.    


Numerologia per il 2018 – Auguri Nuovo Anno

Il numero è la base del tempo e il numero dell'anno, in corso, indica il tempo universale che è composto da cicli novennali.
La Numerologia studia il significato dei numeri considerandoli vibrazioni-energie spirituali. L'essenza spirituale dell'anno 2018 è data dalla somma dei suoi numeri ( 2+0+1+8=11 e 1+1=2) e risulta il n.2.
Il 2018 è il secondo anno del ciclo novennale, iniziato nel 2017, che terminerà nel 2025. Stiamo vivendo il 225° ciclo novennale d. C.
Analizziamo per primo il numero 18 la cui essenza spirituale riporta al 9.
Il 9 corrisponde all'archetipo o modello originario del Missionario, dotato di bontà e amore universale, nel lato luce del numero. Mentre è un Guerriero distruttivo, crudele e violento nel suo lato ombra. Il 9, numero dispari, maschile, veloce, forte, indica il giustiziere, il liberatore predisposto ad altruismo e coraggio. Questa energia numerologica comporta lotta per cause umanitarie di tirannie, di povertà, di malattie, di disuguaglianza. Il 9 rappresenta la coscienza collettiva poiché è un numero di compimento – dai primi 9 numeri nascono tutti i successivi –  ma anche di conclusione, talvolta drammatica, degli eventi.
Il 18 come doppio 9 raddoppia queste caratteristiche, quindi doppia bontà o doppia cattiveria. Se il 9 è l'essenza del 18, i numeri 1 e 8 che lo compongono sono le sub vibrazioni. Il numero 1 rappresenta le idee, gli ideali. Il numero 8, invece, il lato materiale: il denaro e il potere. Queste differenti energie indicano: instabilità; conflitti; avversità sul piano sociale, politico, economico; fanatismo; mutamenti collettivi; avvenimenti rilevanti con paesi e popoli stranieri. Il 9, come il modello del Missionario che rappresenta, conduce verso il lontano: questa caratteristica è raddoppiata nel 18.
Il 2018 nella sua somma totale – 2+0+1+8 - risulta 11: un numero Maestro con più onori ma anche oneri.
Il doppio 1 denota la mente umana collegata a quella divina e specifica un messaggio, una rivelazione da trasmettere. Nel suo lato migliore il numero 11 comporta scoperte importanti e celebrità. Il numero 1 indica l'inizio, il seme, l'individuo che primeggia: è l'archetipo del Pioniere o del Capo, doppiamente in primo piano quindi nel numero 11.
Nel suo lato debole, invece, il numero 11 è considerato una vibrazione di  sovrabbondanza ed esubero rispetto alla perfezione e completezza del n.10 e quindi di eccessi negativi. Indica opposizione (1 contro 1), separazione, ostinazione, scompiglio, distruzione.
Nel suo lato migliore, comunque, il numero 11 comporta doppia idea-azione, ottimismo, speranza e capacità di uscire dalle situazioni difficili grazie alla grande iniziativa. Il 2018 come abbiamo visto all'inizio è un anno 2 che è il numero base del n.11.
Il 2 è il numero del Diplomatico o del Mediatore: la cautela e la pazienza fanno parte delle sue caratteristiche. Il 2 è la prima vibrazione femminile ed è collegata alle emozioni, che qui sono decuplicate dalla presenza del 20 davanti al 18, ma anche nella somma di 2+18. Lo zero rallenta ulteriormente i tempi lenti del numero 2.
(I numeri pari sono lenti, i numeri dispari sono veloci). Questo rappresenta ritardo nei progetti sociali ed economici con conseguenti insoddisfazioni generali. Il 20 implica maggiore parsimonia e pazienza. Evitare nervosismi e scoppi emotivi.
In sintesi questo sarà l'anno del curare le situazioni iniziate nel 2017. Sarà positivo dare priorità ai rapporti umani ed affettivi e dimostrare collaborazione e comprensione verso il prossimo. Il 2 indica il bivio del bene che unisce o del male che divide. Facciamo vincere il bene!


LA CITTA  DELL’AQUILA  E  IL NUMERO 99

Il 99 è il numero speciale, magico, identificativo della città dell’Aquila. Furono 99 i castelli che, nel XIII secolo parteciparono alla fondazione della città, creando 99 chiese, 99 piazze, 99 fontane. E’ celebre la fontana delle 99 cannelle costruita nel 1272 su progetto dell’architetto Tancredi da Pentima. Le 99 cannelle che sgorgano tutte da un’unica fonte,un tempo tenuta segreta, rappresenterebbero i 99 castelli fondatori. Questa bella e suggestiva fontana, che ho avuto la fortuna di visitare grazie all’ospitalità aquilana, è stata riaperta al pubblico nel 2010, dopo il restauro dei danni subiti a causa del terremoto del 2009.
Il 99 è un numero palindromo, uguale da sinistra a destra e viceversa, e maestro. Sono considerati numeri maestri quei numeri, detti anche dominanti, che sono caratterizzati da compiti, prove e onori maggiori degli altri. Secondo la Numerologia che studia il linguaggio simbolico dei numeri grazie a Pitagora dal IV secolo a.C., il 9 è numero di giustizia, volontà, azione e potenza fisica, riflette la forza che anima e che distrugge. Il 9 è il numero di conclusione del percorso creativo di conoscenza, che va dall’essenza o spirito all’esistenza o alla materia. Nel ciclo dei primi 9 numeri ogni numero genera quello successivo e tutti nascono dall’Uno e lo contengono, Endiade è il termine che definisce l’Uno nel tutto. Il 9 corrisponde all’ Archetipo (il modello originario che ha valore di esempio) del Missionario, che è maestro spirituale, giustiziere, liberatore, amore universale. Al 9  corrispondono la fratellanza umanitaria, il desiderio di conoscenza, la generosità, le arti (le 9 muse), l’abbondanza, il senso drammatico , essendo il numero conclusivo dei primi 9 numeri dai quali nascono tutti gli altri. Il 9 è un’energia  adatta a terminare le cose. Nell’esistenza tutto è transitorio, il cambiamento dovuto alla fine di certe cose porta la propria evoluzione, il 9 è il punto culmine di tale evoluzione. Questo è un numero del piano spirituale-intuitivo, corrisponde ai 9 ordini degli angeli nel Cristianesimo, ai 9 cieli del Paradiso.
Il 9 è considerato il numero dello specchio, rispecchia infatti il numero che affianca. Sommando o sottraendo il 9 da un altro numero, il risultato è sempre il numero iniziale, 5+9 = 14 e 1+4= 5. Il 99 quindi riflette amplificate doti e debolezze del 9. Il 99 è doppiamente dinamico, come una spirale in continua evoluzione verso l’alto, si può notare la parte del numero sviluppata in tal senso.
Il 99 simboleggia una forte energia per combattere le avversità e sopravvivere alle circostanze più drammatiche. Questo numero indica raddoppiata la capacità di consolare i mali morali e fisici dell’uomo. Mali che la città dell’Aquila si è trovata a dover affrontare diverse volte nell’arco della sua storia. Per essere rimasta fedele alla Chiesa, durante la contesa tra il Papato e l’Impero, nel 1259 fu completamente distrutta. Dovette aspettare diversi anni per l’inizio della costruzione,  avvenuta nel 1266 grazie a Carlo I D’Angiò.Sacrifici e tempi lunghi prima di poter re iniziare fanno parte del 9. Il 99 però che sommato 9+9 passa dall’energia del 18 (1 e 8 numeri forti a livello mentale),  influenza a risolvere i problemi pratici. Neanche un secolo più tardi nel 1349 l’Aquila dovette fronteggiare un disastro naturale, un terremoto distrusse la città. Un'altra prova che l’Aquila seppe superare ricominciando da capo.
Tra il XIV e il XV secolo l’Aquila riuscì a vivere il suo periodo più fiorente grazie alla lavorazione della lana, della seta, dei merletti, e per la produzione dello zafferano. Nel 1596 fu fondata l’Università che divenne ben presto rinomata. Il 9 è il numero dell’istruzione, dell’apertura che dona il sapere. La cultura elevata come quella di un’Università corrisponde alle caratteristiche numerologiche del 99.
Altre prove attendevano gli aquilani che si trovarono a dover combattere la dominazione spagnola. Si ribellarono con le sommosse del 1532 e del 1647, che furono duramente represse. Solo nel 1738 si liberarono del giogo spagnolo. Nel 1799 l’Aquila reagiva nuovamente, questa volta contro l’occupazione francese. Intanto altri terremoti avevano messo alla prova la città, uno nel 1646 e l’altro ben più grave per la violenza distruttiva nel 1703. Eppure una grande energia aleggia sulla città e i suoi abitanti. Il numero 99 che contraddistingue la città dell’Aquila fin dalla sua fondazione, è simbolo di forza, di lotta e coraggio proprio come l’archetipo del 9 il missionario, il liberatore, il giustiziere, tutte caratteristiche doppie nel 99. 
Nel 1860 gli aquilani contribuirono alla libertà e all’unità d’Italia, partecipando ai moti rivoluzionari e tornando a un meritato splendore che la rese capoluogo della regione Abruzzo. Il 99 è sinonimo di uomini giusti. Nella parabola di Gesù della pecorella smarrita, solo una perse la retta via a differenza delle altre 99. Questo è quindi un numero di speranza poiché sta a significare la grandezza del Bene rispetto alla piccolezza del male.
Il 99 è 3 volte 33. Il 3 è il culmine che superando la separazione del 2 ha il compito di conciliare e riunire gli opposti, è la sintesi tra l’Unità divina e la dualità della materia, è la Trinità sacra e perfetta. Il 33 è il numero del Salvatore, di Gesù, il mediatore tra spirito e materia, sinonimo di amore e conoscenza superiore che provengono dal Cuore Divino.
Dante ha composto la Divina Commedia con 99 canti proprio per dare sacralità all’opera, l’ha divisa in 3 cantiche formate da 33 canti ciascuna.
Secondo i Salmi dell’antico Testamento il 99 è un numero di gioia e di giubilo per lodare e glorificare il Signore riconosciuto come vero Dio.
Nel Corano sono 99 i nomi di Dio, tra i quali il Misericordioso, Il Sostentatore, il Giusto.
In matematica il 99 è considerato fortunato perché sopravvive a una selezione durissima. Selezione tragica alla quale la città dell’Aquila è sopravvissuta nel corso della sua storia, fino alla più recente prova del devastante terremoto del 2009. Nonostante i tempi lunghi per la ricostruzione, l’Aquila tornerà a volare ancora e ancora, grazie allo spirito umanitario, forte e altruista insito nella sua energia numerologica. Sotto l’influenza del 9 bisogna essere generosi, perché si beneficerà dell’aiuto e del sostegno che si offrirà agli altri. Le arti, il canto, il teatro, le attività comunitarie e filantropiche sono tutte favorite nel 9, addirittura raddoppiate nel 99.

Rita Faccia
www.ritafaccia.it


LA NUMEROLOGIA PITAGORICA DEL PO

Secondo la Numerologia Pitagorica o occidentale tutto è collegato al Numero, il quale ha influenza sul nome di persone e cose. Nominare significa anche numerare, poichè a lettera corrisponde numero. Il 4 è il numero che corrisponde alla parola “Po”. Per i pitagorici il 4 era collegato all’elemento terra ed era il simbolo di ordine e forza a livello fisico, il numero ordinatore dei cicli terreni e lunari. Sia il nome Po (P=7+O=6) che la lunghezza di questo fiume 652 km (6+5+2) sono collegati nella somma al n.13, che ulteriormente ridotto a numero unico 1+3 conduce al 4. Il 13 è considerato un numero di trasformazione attraverso il caos. E’ il primo numero al di fuori del 12, numero considerato di completezza, universale nelle 12 costellazioni, e temporale nelle 12 ore. L’energia di trasformazione del 13 si può notare nell’influenza che il fiume ha avuto nel tempo sull’economia del territorio italiano, beneficiando la popolazione, l’agricoltura, l’industria, la cultura, l’arte, il turismo ambientale. Inoltre fornisce energia elettrica grazie alla forza della sua massa d’acqua. Il Po scorre maestoso per 4 regioni e bagna 13 province (sempre il 4 e il 13). Il 4 era per i pitagorici un numero quadrato, con quattro punti formavano tale figura geometrica. Questo numero è simbolo di valori solidi come la terra, la casa, la natura, il lavoro, la patria. E’ un numero di costruzione, o di distruzione come confermano le diverse alluvioni che il fiume Po ha avuto nei secoli. Considerando la valenza numerologica della parola f-i-u-m-e 6+9+3+4+5=27 che sommata a numero unico è un 9, notiamo il numero dello specchio. Il 9 sommato a qualsiasi numero non cambia il risultato del numero iniziale. Es: 4+9=13 e 1+3=4 . Pur non cambiando il numero iniziale, il 9 davanti a un numero ha la caratteristica di rafforzarlo, lo raddoppia come uno specchio. Per il “fiume Po” risulta fiume = 9  davanti al Po = 4, dando maggiore influenza ai significati del 4. Si può dire numerologicamente, che il fiume Po è una forza della natura anche nel nome.
Nei 71000 kmq. di estensione del suo bacino, troviamo il numero 8 (7+1+0+0+0=8), altro numero di forza. L’8 contiene due volte il 4 e mentre il 4 agisce sul piano terreno, l’8 ha influenza a livello mentale ed è simbolo di rigenerazione, il passaggio dal terreno all’eterno. Il fiume come l’8 scorre all’infinito.


È DISPONIBILE IL TERZO LIBRO
"CUORE NUMERANTE"
"INNAMORATI DEI NUMERI DI NASCITA"

PER ORDINARE IL LIBRO:
Tel. 338 1102129 - Tel. 333 3666236
ritamaria523@gmail.com

PER ORDINARE IL LIBRO:
AMAZON
FELTRINELLI
EBS PRINT

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.